Ottime notizie dai primi emendamenti al Codice dello Spettacolo dal Vivo

Carissimi,

a seguito della nostra audizione in Senato dello scorso 28 marzo (che potete rivedere integralmente a questo link: https://youtu.be/K7Yiaoe0CMw ), ed a seguito del documento da noi presentato in Audizione ed inviato a tutti i Senatori della VII Commissione Cultura del Senato (che potete rileggere qui: http://www.assolirica.it/wp-content/uploads/2017/04/OSSERVAZIONI-ASSOLIRICA-SU-DDL-n.-2287-BIS.pdf ),
 
finalmente in data 11 aprile sono stati presentati gli emendamenti al DDL 2287-BIS che recepiscono, in gran parte, le principali richieste di ASSOLIRICA presentate proprio alla Commissione Cultura.
Gli emendamenti sono stati presentati prevalentemente dalle opposizioni (M5S e Sinistra Italiana), ma per alcuni versi sono presenti anche anche in quelli della maggioranza (PD e AP), dunque siamo abbastanza fiduciosi che una parte di essi possa passare, ma bisognerà attendere l’effettiva votazione dei singoli emendamenti per sapere quali saranno passati e quali no.
L’elenco completo degli emendamenti lo potete trovare a questo link:
Per comodità di lettura e di consultazione, vi riportiamo nel dettaglio gli emendamenti proposti che ci riguardano più da vicino.
Vi preghiamo di condividere questa importante comunicazione a tutti i vostri colleghi: è necessario, in questo momento, costruire una coscienza collettiva ed una consapevolezza di categoria tra tutti quanti noi colleghi. 
Siamo solisti sul palco, ma le problematiche lavorative sono uguali per tutti!
Di seguito l’elenco degli emendamenti che ci interessano, e che seguiremo da vicino nelle prossime settimane: (indichiamo il num. dell’emendamento, i Senatori che lo hanno presentato, il testo, ed il link al testo di ogni singolo emendamento):

&nbsp>

1.46
ELENA FERRARA (PD), JOSEFA IDEM (PD)
Al comma 2, aggiungere, in fine, la seguente lettera:
«f-bis) attuazione dello statuto sociale europeo dell’artista, sviluppando un quadro giuridico ed istituzionale finalizzato a sostenere la creazione artistica, mediante l’adozione di una serie di misure riguardanti la tutela e la sicurezza sociale dei lavoratori».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012539&idoggetto=1006700

1.75
MONTEVECCHI (M5S), BLUNDO (M5S), SERRA (M5S)
Al comma 3, dopo la lettera b), aggiungere la seguente:
«b-bis) revisione delle modalità di nomina e dei requisiti del sovrintendente e del direttore artistico prevedendo in particolare:
1) bandi pubblici anche internazionali permettendo la consultazione pubblica del curriculum dei partecipanti;
2) assenza di interessi di qualsiasi natura in conflitto con le funzioni svolte all’interno delle fondazioni stesse dal sovrintendente e dal direttore artistico, nonché da tutti i componenti degli organi di gestione delle fondazioni lirico-sinfoniche;
3) nei casi di responsabilità accertata per lo scorretto svolgimento delle funzioni di cui alla lettera b), al soprintendente è preclusa la possibilità di essere nominato per lo stesso ruolo e ruoli affini, anche in altre fondazioni;».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012568&idoggetto=1006700

1.84
BLUNDO (M5S), SERRA (M5S)
Al comma 3, dopo la lettera d), aggiungere la seguente:
«d-bis) definizione dello status giuridico di ”artista lirico” con individuazione di precisi limiti al potere del datore di lavoro di eterodeterminazione e di direzione dell’artista stesso;»
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012577&idoggetto=1006700

1.120
BLUNDO (M5S), SERRA (M5S)
Al comma 4, apportare le seguenti modificazioni:
a) alla lettera d), aggiungere, in fine, le seguenti parole: «prevedendo, in particolare l’adozione di criteri premiali a favore di teatri che inseriscono nel loro cast giovani artisti, al fine di consentirne la crescita professionale e l’inserimento nel mercato, e degli enti che adempiono puntualmente al pagamento degli artisti nonché l’adozione di criteri sanzionatori per gli enti che ritardano nell’adempiere a tali pagamenti;»;
b) alla lettera m), aggiungere, in fine, le seguenti parole: «prevedendo, in particolare l’introduzione di una specifica disciplina volta a riconoscere le prove di spettacolo quale periodo lavorativo effettivo con obbligo di retribuzione;»
c) dopo la lettera m), aggiungere la seguente:
«m-bis) rimodulazione delle tipologie di ammortizzatori sociali previsti dalla vigente normativa al fine di favorire una loro estensione ai lavoratori dello spettacolo, tenendo conto della specificità, flessibilità, precarietà e mobilità connaturali alla professione artistica».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012613&idoggetto=1006700

1.121
MONTEVECCHI (M5S), BLUNDO (M5S), SERRA (M5S)
Al comma 4, lettera d), aggiungere, in fine, le seguenti parole: «prevedendo, in particolare l’adozione di criteri premiali a favore di teatri che inseriscono nei loro cast giovani artisti, al fine di consentirne la crescita professionale e rinserimento nel mercato, e degli enti che adempiono puntualmente agli obblighi di pagamento nei confronti dei personale;».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012614&idoggetto=1006700

1.189
BLUNDO (M5S), SERRA (M5S)
Al comma 4, apportare le seguenti modificazioni:
a) alla lettera m), aggiungere, in fine, le seguenti parole: «prevedendo, in particolare, l’introduzione di una specifica disciplina vòlta a riconoscere le prove di spettacolo quale periodo lavorativo effettivo con obbligo di retribuzione;»;
b) dopo la lettera m), aggiungere la seguente:
«m-bis) rimodulazione delle tipologie di ammortizzatori sociali previsti dalla vigente normativa al fine di favorire una loro estensione ai lavoratori dello spettacolo, tenendo conto della specificità, flessibilità, precarietà e mobilità connaturali alla professione artistica».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012682&idoggetto=1006700

1.190
PETRAGLIABOCCHINO (SINISTRA ITALIANA)
Al comma 4, alla lettera m) aggiungere, in fine, le seguenti parole: «, valorizzando la centralità degli artisti attraverso la definizione uno status specifico dei lavoratori dello spettacolo dal vivo che ne ribadisca la natura prettamente stagionale e intermittente, anche attraverso una mappatura delle figure professionali alla luce dell’evoluzione organizzativa del settore e introducendo ammortizzatori sociali innovativi in tal senso;».
Conseguentemente, dopo il comma 6 aggiungere il seguente:
«6-bis. Il decreto legislativo di attuazione della delega di cui al comma 4, lettera m), è emanato solo successivamente alla data di entrata in vigore del provvedimento legislativo che stanzia le occorrenti risorse finanziarie».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012683&idoggetto=1006700

1.197
PETRAGLIABOCCHINO (SINISTRA ITALIANA)
Al comma 4, alla lettera m), aggiungere, in fine, le seguenti parole: «m) anche attraverso l’istituzione di modalità di sostegno al reddito dei lavoratori e l’estensione agli stessi delle forme di tutela previste per i contratti di lavoro subordinato, riconoscendo la natura atipica e precaria dei mestieri dello spettacolo».
Conseguentemente ancora, al medesimo comma 4, dopo la lettera m) inserire la seguente:
«m-bis) riforma degli ammortizzatori sociali al fine di estendere tali garanzie in modo omogeneo a tutto il comparto dello spettacolo;».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012690&idoggetto=1006700

1.198
PETRAGLIABOCCHINO (SINISTRA ITALIANA)
Al comma 4, dopo la lettera m) inserire la seguente:
«m-bis) nell’ambito del riordino della disciplina di cui alla lettera m), riconoscimento delle diverse figure professionali afferenti al settore della musica, nonché revisione dei criteri propedeutici al raggiungimento della soglia pensionistica attraverso la riduzione delle giornate lavorative necessarie e il riconoscimento della specificità del lavoro intermittente;».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012691&idoggetto=1006700

1.200
PETRAGLIABOCCHINO (SINISTRA ITALIANA)
Al comma 4, dopo la lettera m) inserire le seguenti:
«m-bis) elaborazione, nell’ambito di quanto previsto dalla lettera m), di uno statuto sociale dell’artista che sviluppi un quadro giuridico adeguato, volto a sostenere gli artisti mediante misure concernenti la situazione contrattuale, l’equiparazione del lavoro autonomo a quello subordinato e parasubordinato, l’assicurazione contro malattia e infortuni, la tutela della maternità e le altre tutele previste per il lavoro subordinato;
m-ter) progressiva assegnazione alla gestione Enpals di tutte le attività artistiche;».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=17&id=1012693&idoggetto=1006700